Tullamore D.E.W. distillery

Tullamore D.E.W. distillery


Dal diario di viaggio di Claudio Riva, whisky e dintorni


Grande visita di Whisky Club Italia alla Tullamore D.E.W. Distillery, Una conferma che di Irlanda si sentirà parlare tanto e bene nei prossimi anni.
Situazione a fine ottobre 2015:
– lavorano da un anno come distilleria di whiskey di malto e pot still, con tripla distillazione, con solo 4 alambicchi per il momento (la prima distillazione viene effettuata con un alambicco diverso a seconda che si tratti di malto o di potstill, seconda e terza distillazione fatta con gli stessi alambicchi = per tre mesi distillano malto, per tre mesi distillano potstill non potendolo fare contemporaneamente)
– è in corso l’espansione della distilleria con l’aggiunta di altre 6 washback e 2 alambicchi (per la seconda e terza distillazione del potstill visto che il primo c’è già – così da poter lavorare contemporaneamente su entrambi i fronti). Poche settimane e si parte (impressionanti i tempi, la distilleria è stata messa in piedi dal nulla ed ha iniziato a lavorare in un solo anno)
– sono state posizionate le fondamenta per la linea di imbottigliamento che entrerà in funzione in primavera
– è già tutto pronto anche per la distilleria di grano (l’altro ingrediente indispensabile per produrre il blended Irish), finito l’imbottigliamento si mette mano a questa che sarà l’ultima espansione della distilleria per i prossimi anni
– oggi esiste un solo lotto di warehouse che è da solo sufficiente per contenere tutte le botte dei prossimi tre anni di produzione. hanno comunque già i permessi per costruire altre decine di nuove warehouse … al bisogno
– il whiskey di grano (che oggi non producono in casa) viene comunque fatto completamente maturare a Tullamore (arrivano cisterne e le botti vengono riempite lì insieme a quelle di malto e di potstill)
– stavano distillando potstill e l’aroma era davvero unico, nulla a che vedere con i profumi di fermentazione e di distillazione di Scozia.
– domanda senza premio (tanto non siete arrivati a leggere sino a qui): cosa è il tun di acciaio della foto sotto???!?!?! Prima volta che ne vedo uno.
– la distilleria è davvero molto bella, fuori (vedete le foto, avrebbero potuto costruire un semplice capannone) e dentro con una sala di accoglienza e una di degustazione che fanno invidia alla casa madre Glenfiddich (che ha sicuramente uno dei visitor centre più belli di Scozia)
– assaggiato il tullamore dew original (il secondo irish più venduto al mondo, tanto per intenderci) e – molto simpatico – i suoi componenti: campioni di botte a gradazione piena di malto, potstill e grano. Deconstruction molto educativa. Poi il 15 anni (trilogy) che porta questo irish al massimo delle caratteristiche di morbidezza e piacevolezza (che sono le qualità di ogni irish non torbato e principale motivo del suo successo). Infine il cider cask, a parte la curiosità di averlo finalmente assaggiato, direi prodotto deludente (non a casa finisce solo nei duty free).
– il simbolo di Tullamore è la fenice (non lo sapevo), andante a documentarvi, inizialmente perché la distilleria è stata creata sulle ceneri della città di Tullamore distrutta da un incidente aereo (in anni in cui gli aerei neppure erano stati inventati 🙂 ) e oggi come simbolo di rinascita dell’Irish.
– nell’edificio di Tullamore c’è incastonato un sasso proveniente dalla warehouse #1 di glenfiddich, un pezzo di rame del bar proviene da Balvenie e la scrivania dei distillatori è costruita con il legno di una botte di Girvan. La famiglia è completa e unita (y)
– al momento di inizio lavori della nuova distilleria sul piazzale sono state rotte due botti di Tullamore come segno di buona fortuna (come la bottiglia durante i vari navali), Il legno delle due botti è stato trasformato in una installazione artistica presente all’ingresso per i visitatori.
Grazie a Jennifer per la piacevole visita. Un tocco di Scozia in Irlanda, e ci sta davvero bene.
Foto di repertorio (non era possibile fare foto al momento perché erano in corso i citati lavori di espansione)

Tomorrow it’s Whiskey Live Dublin!!!!







Veloci appunti e qualche fotografia, importati da Facebook

Leggi su Facebook


 

ALTRI ARTICOLI

Contact to Listing Owner

Captcha Code