Il viaggio verso Laphroaig (dall’Italia)

Il viaggio verso Laphroaig (dall’Italia)

Fonte Laphroaig.it


Come è possibile raggiungere la nostra amata distilleria? Oggi la remota isola di Islay non è più così inaccessibile. Un buon servizio di traghetti e un piccolo aeroporto la rendono più vicina alla terra ferma Scozzese (Mainland).


Partendo da Milano oggi si riesce a raggiungere Islay in circa 8 ore, per cui normalmente si impegna una giornata intera.

Il volo da Milano Malpensa ad Edimburgo offerto da Easyjet è molto valido come rapporto prezzo / prestazioni, è posizionato in orari molto comodi e sinceramente in oltre 20 viaggi non mi ha mai lasciato a piedi e non ha mai registrato ritardi spaventosi.

Il volo parte dal Terminal 2 di Malpensa, terminal dedicato ai voli charter e low cost, molto affollato negli anni 2007 e 2008, ma oggi assai vivibile.

Il parcheggio per le lunghe soste è giusto di fronte al terminal, quindi è molto comodo anche se non economico (va a finire che costa più del volo…); è convenzionato con Easyjet (sconto 10%). Per lunghi periodi vale la pena appoggiarsi ad uno dei tanti parcheggi privati disponibili in zona.

Il volo dura circa 2h 30m, ha un costo medio di 150€ a/r, difficilmente lo si trova sotto i 100€ a/r – come altri voli Ryanair – e se viene prenotato all’ultimo minuto può costare anche 300€ a/r.

Sempre partendo da Milano l’unica altra soluzione per un volo diretto sulla Scozia è quella offerta da Ryanair che vola da Orio al Serio / Bergamo al piccolo aeroporto di Prestwick / Glasgow. La qualità offerta da Ryanair è decisamente più bassa, con questo non dico nulla di nuovo. Inoltre al ritorno è sempre problematico il limite di soli 15Kg sul peso della valigia da stiva (i controlli a Glasgow Prestwick sono molto più efficaci di quelli a Bergamo all’andata). Raramente mi è capitato di arrivare puntuale con un loro volo.
Ryanair inoltre collega Edimburgo con Bologna, Pisa e Roma e collega Glasgow Prestwick con Torino, Pisa e Roma – ma questi voli sono o stagionali o poco frequenti.

Per chi preferisse un volo con una compagnia tradizionale, purtroppo ci sono solo cattive notizie. Da Milano non esistono voli diretti verso la Scozia, per cui è necessario fare scalo a Londra, il che dilata notevolmente la durata del viaggio. Alitalia e British sono probabilmente le due soluzioni migliori, per loro il volo in classe turistica costa dai 250 ai 600€. Con lo scalo a Londra, la durata del volo diventa di circa 5h.


L’aeroporto di Edimburgo è collegato alla città (dove si trovano le principali stazioni ferroviarie) tramite autobus o taxi. Idem per l’aeroporto di Glasgow International (c’è una stazione ferroviaria a circa 2 km, ma è necessario prendere un autobus, tanto vale proseguire per il centro città). L’aeroporto di Glasgow Prestwick è invece direttamente collegato ad una stazione ferroviaria che in 40 minuti porta in Glasgow centro.

A questo punto è necessario decidere se proseguire in auto + traghetto verso Islay o se prendere il volo Glasgow – Islay. Esiste anche un servizio autobus (gestito da Citylink Coach e diretto verso Campbeltown), ma gli orari non vanno quasi mai bene.

Sinceramente, arrivando prevalentemente ad Edimburgo ho sempre optato per l’auto. Il volo Glasgow International – Islay, dura 40 minuti, è sicuramente molto spettacolare, ma costringe al cambio di aeroporto ed al noleggio dell’auto sull’isola di Islay – cosa che era assai difficile sino al 2007. Il viaggio in auto verso Kennacraig, il terminal del traghetto per Islay, dura circa 2,5 / 3 h a cui va aggiunta l’ora di attesa del traghetto e le 2h 15’ di traversata. Quindi in totale sono circa 6h. Con il volo bisogna prevedere 1h per il trasferimento verso Glasgow International, arrivare in anticipo di un paio d’ore + il viaggio. In totale sono circa 5h, ma si corre il rischio che il volo venga annullato per condizioni meteo avverse (cosa non rara su Islay). Al contrario il traghetto è più sicuro (vengono di solito annullate una decina di corse all’anno, quando l’Oceano è davvero arrabbiato con forti venti) ed è strapieno solo durante i vari Festival (anche se consiglio sempre la prenotazione).


Il viaggio in traghetto – gestito da Caledonian MacBrayne – è molto piacevole ed offre la possibilità di avere una buona cena, di conoscere persone e soprattutto di spendere l’ultima mezz’ora a fare fotografie alla costa sud di Islay, con le belle distillerie bianche (tra cui Laphroaig) in bella vista.
Il traghetto può arrivare a Port Ellen o – più raramente – a Port Askaig (nel qual caso non si passa di fronte alla costa Sud e quindi non si vede la distilleria Laphroaig).

L’arrivo nel porto di Port Ellen offre belli scorci sulla baia e sulla distilleria di Port Ellen.
L’arrivo a Port Askaig attraversa il Sound of Islay ed offre la visione dei Paps of Jura, uno dei più bei panorami Scozzesi.

Il volo verso Islay è attualmente servito da FlyBe, la compagnia low-cost regionale di British (in precedenza era la Scozzese Loganair), e – a causa della piccola dimensione dell’aeroporto di Islay – è svolto su un piccolo aeroplano ad elica. Il viaggio è sicuramente meno rilassante, per poco vento ci sia si balla sempre molto, per cui anche se rapido, lascia il segno. Può essere interessante per fare fotografie aeree di qualche distilleria, ma poi in pratica non ci sono mai riuscito.

In ogni caso l’auto su Islay è indispensabile. Il servizio autobus su Islay raggiunge ogni remota località ma non è frequente e di Domenica è praticamente inesistente.
Per chi non ama bere & guidare, esiste anche un discreto servizio taxi (in genere con van a 9 posti), davvero economico.
Ve lo potete far chiamare dal vostro hotel, dal ristorante o dalla distilleria e poi armarvi di tanta santa pazienza.

L’indirizzo della distilleria è:
 Laphroaig Distillery,
 Port Ellen,
 Isle of Islay,
 Argyll, PA42 7DU
 Tel. +44 (0)1496 302418
Gli indirizzi in Scozia non sono mai di grande aiuto… Una volta arrivati a Port Ellen proseguite verso Est in direzione Ardbeg.
La prima distilleria che incrociate alla vostra destra dopo circa 2 miglia è quella di Laphroaig.

Le coordinate di Laphroaig sono:
 55,63051°N – 6,15147°W in gradi e decimi di grado
oppure
 55°37,8306’N – 6°9,0882’W in gradi, primi e decimi di primo di grado
oppure
 55°37’49,84″N – 6°9’5,29″W in gradi, primi, secondi e decimi di secondo di grado.

Se usate il Navigatore GPS per muovervi da Glasgow/Edimburgo ad Islay attenzione che il navigatore non vi faccia fare il percorso attraverso l’isola di Arran.
E’ sicuramente il percorso più breve, ma è necessario prendere un traghetto dalla terraferma all’isola di Arran, uno dall’isola di Arran alla penisola di Campbeltown e infine giungere a Kennacraig da cui prendere il traghetto per Islay.
In caso di dubbi puntato il navigatore verso Inveraray (in cima al Loch Fyne) e da qui proseguite per Kennacraig.

Buon viaggio!

Viaggio tipo

Viaggio di andata Viaggio di ritorno
h.10.30 Arrivo aeroporto Malpensa, Check-in volo h.18.00 Partenza da Islay – Port Ellen
h.12.35 Partenza volo Easyjet Milano-Edimburgo h.20.20 Arrivo a Kennacraig
Cambio fuso (-1h) Pernottamento a Tarbert
h.14.05 Arrivo aeroporto Edimburgo h.08.30 Partenza in auto per Edimburgo
h.14.30 Partenza in auto per Kennacraig h.11.30 Arrivo ad Edimburgo
h.17.30 Arrivo a Kennacraig h.12.30 Check-in volo
h.18.00 Partenza traghetto per Islay h.14.35 Partenza volo per Milano
h.20.05 Arrivo ad Islay – Port Ellen / Port Askaig Cambio fuso (+1h)
h.18.05 Arrivo a Milano Malpensa
Durata viaggio: circa 11h Durata viaggio: circa 24h

Alcuni link

Easyjet
Ryanair
Flybe
Caledonian MacBrayne

 

ALTRI ARTICOLI

Comments

Leave a comment