Feis Ile 2011, Day 2 (22/05/2011)

Feis Ile 2011, Day 2 (22/05/2011)

Fonte Laphroaig.it


Si è rivisto il bel tempo, l’Open Day di Bruichladdich è negli annali del festival come una giornata sempre asciutta.


Per domani sono previsti 70 nodi di vento – una sorta di tempesta dall’Oceano – per cui oggi ci siamo goduti qualche raggio di sole.

Port Ellen Maltings: Maltings Process for Beginners

Abbiamo visitato il Maltaggio di Port Ellen (di proprietà di Diageo) che produce l’orzo maltato per Lagavulin, Caol Ila, Laphroaig, Ardbeg, Bunnahabhain e sporadicamente anche per Tobermory (di proprietà dello stesso gruppo di Bunna).
Come al solito ci è stato descritto il processo “industriale” di maltazione, che rappresentiamo nelle foto qui di seguito.



La distilleria Port Ellen, quello che rimane, con alle spalle il Port Ellen Maltings


La “scienza” aiuta a capire il maltaggio


L’orzo viene prima messo in infusione per 40 ore


Poi germina nei tamburi per circa 100 ore


Ed infine viene riscaldato per circa 27 ore

Bruichladdich Open Day

Poi tutti di corsa a Bruichladdich per l’Open Day più ricco del Feis Ile: cibo, musica, birra, intrattenimento ed ovviamente whisky.
Tutto nella cornice del bel cortile interno della distilleria.

Per il festival sono stati imbottigliati due Bruichladdich, uno dagli ultimi spiriti distillati nel 1998 prima della chisura della distilleria ed uno dagli spiriti distillati nel 2001 dalla nuova (ed attuale) gestione.



La coda alla distilleria Bruichladdich all’apertura dei cancelli del loro Open Day


L’imbottigliamento ottenuto dagli ultimi spiriti distillati dalla versione gestione della distilleria (18 06 98)


E l’imbottigliamento dei primi spiriti della nuova gestione di Bruichladdich (11 09 01)

Jim McEwan’s Masterclass “Drams of the Decade”

Come tutti gli anni abbiamo preso parte al masterclass di Jim McEwan, distillery manager ed uomo simbolo della distilleria Bruichladdich.
Quest’anno – in occasione del decimo anniversario della nuova “vita” della distilleria (2001-2011) – ha selezionato per noi i 6 dram che secondo lui rappresentano al meglio l’evoluzione del loro malto, tra cui un fantastico Vintage 1984, l’iper segreto Black Art 2, il PC5 e l’Octomore.

Come al solito Jim ha fatto il suo show, accompagnato da musica e dal nostro calore.



Jim McEwan, in giacca e cravatta, ci racconta tutti gli aneddoti che hanno accompagnato la sua avventura di distillery manager a Bruichladdich



I 6 whisky assaggiati durante il masterclass di Jim McEwan, che secondo lui rappresentano il meglio per sintetizzare la storia di Bruichladdich dalla sua riapertura (2001-2011, decimo anniversario)

Passeggiata pomeridiana

Due passi lungo la lunga spiaggia bianca di Ardnave, una delle zone più belle di Scozia.



E’ questa Scozia? (Ardnave Point, Isola di Islay)



Le origini Argentine hanno il sopravvento…


Una pipa con 40 nodi di vento porta serenità


Un coniglietto selvatico vicino alla sua tana

Friends Dine at Laphroaig

In serata abbiamo preso parte alla cena organizzata da Laphroaig (la prima mai proposta durante il Feis Ile), durante la quale abbiamo abbinato il 10 anni CS Batch #3, il Quarter Cask, il 18 anni ed il Cairdeas 2011 Ileach Edition a quattro portate proposte da Graham e Sheila autori del libro The Whisky Kitchen, durante questa settimana in trasferta dallo Speyside ad Islay.

Qui lo “show” lo abbiamo fatto noi, ma saprete a tempo debito…



Whisky Dinner a Laphroaig, assaggiamo il 10 anni CS Batch #3, il Quarter Cask, il 18 anni ed il Cairdeas 2011



Il tavolo con le bandiere Italiane, alla cena hanno preso parte una cinquantina di persone da tutto il mondo


Antipasto: salmone affumicato


Portata principale: bis di maiale


Dessert: tortino al cioccolato


Formaggio: formaggio aromatizzato Laphroaig


The Italian Friends intonano il brindisi all’Italiana, il Libiamo da La Traviata di Verdi…

Contact to Listing Owner

Captcha Code