Spirit of Speyside 2011, Day 4 (02/05/2011)

Spirit of Speyside 2011, Day 4 (02/05/2011)

Fonte Laphroaig.it


Il festival è arrivato alla conclusione, dall’aeroporto di Edimburgo vi racconto quelli che sono stati i contenuti dell’ultima piacevole giornata.


Meteo sempre fantastico (zero nuvole per cinque giorni di fila!!! credo sia un record) e anche ieri sono stati superati i 20°C.
Di seguito il report fotografico dell’ultima giornata dello Spirit of Speyside 2011, Lunedì 2 Maggio.

The Family Casks – Help choose the 1996 bottling

La mattinata inizia con l’evento più interessante tra quelli che ho scelto per questa edizione del festival.
Glenfarclas durante lo Spirit of Speyside 2009 ha rilasciato la sua Family Cask, una riserva di tutte le annate allora presenti in magazzino, dal 1952 (!) al 1994.
Il legame con il festival si è rafforzato l’anno scorso quando è stata offerta agli appassionati la possibilità di scegliere il vintage 1995.

La stessa cerimonia si è ripetuta quest’anno per la scelta del Vintage 1996.
L’anno scorso ci è andato Pedro, grande fan di Glenfarclas, quest’anno ci sono andato io.
Ad un panel di 25 persone sono stati fatti assaggiare 6 campioni di botte selezionati da George Grant, rispettivamente i cask 10, 11, 518, 1306, 1489 e 1490, tutte riempite ad inizio 1996.

Le prime tre erano botti refill ex-sherry, le ultime tre erano botti first-fill sempre ex-sherry.
La mia personale preferenza è andata al cask #11, una espressione sicuramente non sovrastata dallo sherry e con un buo equilibrio tra la parte dolce e quella speziata.
Ma il vincitore è stato il cask #1306 (mio secondo favorito), uno sherry decisamente più pronunciato con un finale lungo di tiramisù.
Quando lo assaggerete ricordatevi che dentro c’è anche un po’ di I love Laphroaig



La prestigiosa collezione Family Cask di Glenfarclas è stata lanciata nel 2008 con tutti i vintage dal 1952 al 1994



Prima delle degustazione abbiamo fatto un giro della distilleria – come curiosità questo è il wash prelevato dai tini wash back, la birra che a fine fermentazione (ca. 8-9%) verrà distillata due volte per poter diventare whisky



La warehouse #1, tutti i magazzini di Glenfarclas sono dunnage e tutto il loro single malt matura localmente



I campioni di botte che abbiamo assaggiato per selezionare il nuovo vintage 1996 della Family Cask di Glenfarclas



I sei campioni sono stati selezionati da George Grant, rampollo di Glenfarclas, tra le migliori botti disponibili nei magazzini della distilleria tra quelle riempite ad inizio 1996 (quindi con 15 anni di maturazione)

In strada verso Dufftown

Rientro a Dufftown con sosta…



La provinciale bloccata da un gregge di pecore in transito, avvenimento non proprio raro da queste parti

Aultmore Distillery by Train and Taxi

Nel pomeriggio ho in agenda la visita alla distilleria Aultmore, nella vicina cittadina di Keith.
Ormai le mie scelte vanno verso le distillerie che non ho visitato con il distillery manager, Aultmore mi mancava per cui la scelta è stata facile.

Gli organizzatori del festival hanno confezionato un bel pacchetto: pranzo sul treno presso la stazione ferroviaria di Dufftown, trasferimento in treno a Keith, da qui taxi verso la distilleria che si trova in periferia.
La distilleria Aultmore fa parte del gruppo John Dewar & Sons (di proprietà di Bacardi) ed ha un taglio decisamente moderno.
E’ una delle cinque distillerie del gruppo, tutte che contribuiscono al carattere del loro famoso Blended White Label.
Aulmore è quella che fornisce la rotondità e la dolcezza, come abbiamo ben compreso assaggiando uno dei rarissimi Single Malt disponibili.

Curiosità, il distillery manager è una donna di circa 30 anni.
All’apparenza piccola e fragile ha invece mostrato un carattere forte e determinato (come si poteva facilmente intuire contando i numerosi tatuaggi sulle braccia e sulle gambe).
Fa parte di quella nuova generazione di distillery manager che hanno una formazione universitaria di management industriale e non una storia di master blender.
Bene, anche se non nascondo che è molto più affascinante sentire parlare uno dei vecchi marpioni dello Scotch…



Ci viene servito il pranzo su una carrozza ferma nella stazione di Dufftown: zuppa, tramezzini e caffé



Il whisky train, la linea ferroviara storica che collega Dufftown con la vicina Keith



La moderna distilleria Aultmore, il fascino delle distillerie di Islay è qui molto lontano



La still house di Aultmore, due coppie di giganteschi alambicchi per circa 2,5 milioni annui di litri di alcool



Un raro Single Malt di Aultmore, un 12 anni decisamente contaminato dalla maturazione in botti ex-bourbon



Praticamente tutto il whisky di Aultmore contribuisce al White Label, il famoso Blended del proprietario Dewar



La giovane distillery manager di Aultmore, trentenne con un carattere decisamente determinato e biricchino

Whisky Tasting: Duncan Taylor with Mark Watt

Rientro in taxi+treno a Dufftown per quella che da un po’ di anni è l’ultima degustazione del festival, quella dell’imbottigliatore indipendente Duncan Taylor che ha sede nella vicina cittadina di Huntly.

Quest’anno ha proposto degli imbottigliamenti sotto-tono o straconosciuti, quindi non ne parlo…



La degustazione di Duncan Taylor è sempre l’evento di chiusura di ogni Spirit of Speyside

The Drams Party

Alla sera, come da tradizione tutti al Whisky Shop di Dufftown per un ultimo saluto e per “tirare il collo” alle bottiglie rimaste aperte e non finite durante le varie degustazioni del weekend.



In serata tutti presso il Whisky Shop Dufftown per la serata dei saluti e dell’ultimo dram

Back home

Bye bye Dufftown.
Ci rivediamo a fine settembre per la sessione autunnale dello Spirit of Speyside.



In aeroporto c’è tempo solo per un’ultima pinta, una leggera e luppolata ale delle Orcadi



Spirit of Speyside 2011, the end
 

ALTRI ARTICOLI

Comments

Leave a comment

Contact to Listing Owner

Captcha Code