Whisky, the Islay edition

Whisky, the Islay edition

Fonte Laphroaig.it


Ho appena ricevuto la mia copia dell’ultimo DVD uscito a tema Islay & whisky.
Ebbene le premesse c’erano tutte, il risultato è un qualcosa che resterà nella memoria di tutti gli appassionati.


La prima impressione è meravigliosa, il bel cofanetto in colore bianco latte si apre in modo molto elegante e rivela un libretto, un blu-ray ed un dvd.
La grafica è molto curata ed ogni cofanetto è numerato, il mio è il numero 3977 di 7000.

Quando ci si trova di fronte ad un’opera del genere può capitare di avere un bel cofanetto povero di contenuti.
Ebbene, non è mia abitudine fare “pubblicità” ad iniziative commerciali e anche questa volta non lo farò.
Infatti quello che ho ricevuto non è un DVD fatto per vendere, ma è un omaggio che il produttore ha voluto farce a tutti noi.
Ha voluto concentrare tutte le sue capacità tecniche e la certa passione per il whisky in un’opera che – venduta a soli 29,99€ – ci viene praticamente regalata.
Ma veniamo al dunque.



Il bel cofanetto del DVD “Whisky, the Islay edition”, un libretto ed il filmato in formato DVD e Blu-ray

Il libretto contiene informazioni molto concentrate sulla metodologia di produzione del whisky e i dati tecnici essenziali di ogni distilleria di Islay.
E’ una sorta di “passaporto”, per ogni distilleria è previsto uno spazio in cui farsi mettere la firma del distillery manager, e viene presentato l’imbottigliamento degustato durante il filmato con le note di degustazioni ufficiali ed uno spazio in cui poter scrivere le proprie.

Ma il vero valore del cofanetto è ovviamente il filmato.
Mi sono visto due volte sul PC il dvd ed ho voglia di raccontarvelo subito, immagino che la visione del blu-ray su un 40″ sia ancora più emozionante.
Il filmato intervalla la descrizione delle 8 distillerie di Islay con l’intervista ad alcuni distillery manager, con la descrizione di Islay e delle fasi di produzione del whisky.
Inoltre degustando un imbottigliamenti di ogni distilleria visitata, vengono dati preziosi consigli su come apprezzare al meglio questi dram.
Il fatto di “mischiare” i vari capitoli del filmato, rende la visione molto interessante ed avvincente.

Il taglio poi è piacevolmente moderno, insomma niente cornamuse, ed ha la capacità di concentrare in 60 minuti tutto quello che bisogna sapere dell’isola e della sua acquavite.
Tutti i concetti sono ben sintetizzati in una piacevole successione logica.
E’ adatto sia per chi di whisky ne sa poco che per gli appassionati.
E grazie ai sottotitoli in Inglese è comprensibile anche a chi se la cava male con l’accento Scozzese.

Ovviamente non sto a raccontarvi tutti i contenuti, mi limito a riprendere solo alcuni flash:

  • i 4 ingredienti per fare il whisky di Islay sono: l’orzo, l’acqua, la torba e la gente (evviva!!!)
  • Michael Heads (Ardbeg): “La torba è molto importante e quel tipo di whisky era prodotto su Islay 300 anni fa. E la torba era il combustibile usato per asciugare il malto. E Islay è rimasta con quello stesso stile di whisky”.
  • Parlando della distillazione Bessy Williamson – che fu proprietaria di Laphroaig – dice che “La nostra sala di distillazione, con i suoi eleganti alambicchi a collo di cigno, è il cuore della distilleria, è il posto dove la scienza incontra antichissime abilità dell’uomo”.
  • John Campbell, distillery manager di Laphroaig, dice che per Laphroaig la maturazione è molto importante: “Noi siamo la distilleria che matura la maggior parte del proprio whisky direttamente sull’isola”.
  • Eddie MacAffer (Bowmore): “Noi abbiamo le coste molto rocciose, ma il centro dell’isola è caldo ed accogliente, perchè è la gente ad essere proprio così”.
  • John Campbell: “C’è una cosa su Islay. E’ una malattia, è chiamata Islay-ite. Significa che se stai qui per più di 3 settimane, non la lascerai mai più!”.

Una sola nota circa la pronuncia del commentatore; sia Islay che molte altre località dell’isola sono pronunciate con l’accento Inglese e non con quello Gaelico-Scozzese.
Islay diventa così [ai-lei] (e non [ai-la]) e per esempio Bowmore è [baumor] (e non [boumor]).


Whisky: the Islay edition. Long trailer. from Olav Verhoeven on Vimeo.

Whisky, the Islay edition
Lingua: Inglese
Sottotitoli: Inglese, Olandese
Audio: Stereo, Dolby surround 5.1
Durata: 60 minuti
Costo: 29,99€ + spedizione (15€ per l’Italia)

Maggiori informazioni su www.whiskyseries.com.

Contact to Listing Owner

Captcha Code