Le distillerie dell’isola di Islay

Le distillerie dell’isola di Islay

Fonte Laphroaig.it


Di Laphroaig abbiamo già detto molto. Ma quali sono le altre distillerie dell’isola di Islay?


Su Islay sono attive 8 distillerie di whisky: Ardbeg, Bowmore, Bruichladdich, Bunnahabhain, Caol Ila, Kilchoman, Lagavulin, e ovviamente Laphroaig.
Nella vicina isola di Jura è attiva la distilleria Isle of Jura.




L’isola di Islay è famosa per produrre il whisky più torbato di Scozia.
Questa è una semplificazione, in realtà il panorama dei whisky di Islay copre uno spettro molto ampio che va dal poco torbato Bunnahabhain al torbatissimo Ardbeg.
L’identità che accomuna un po’ tutte le distillerie è la sapidità, la componente di brezza marina e di alga.
Inutile dire come l’Atlantico nelle giornate di mare grosso distribuisca su Islay uno spray di aria marina che – anno dopo anno – “contamina” il contenuto delle botti.

Costa Sud

Questa è davvero la costa dei whisky più intensi e marini, con tre campioni assoluti di torba:

Ardbeg (1815)
Ardbeg è il whisky più torbato Islay.
La distilleria – che fu chiusa nel 1981 – è stata riaperta nel 1997, e consegnata nelle mani di Stuart Thomson che la ha gestita sino al 2006.
Michael “Mickey” Heads, l’ex manager di Jura, ne ha preso le redini il 12 marzo 2007.
Nonostante un naso pungente, con sapori intensi di torba ed un alto contenuto di alcool, il malto di Ardbeg è sorprendentemente vellutato al palato con fresche note di agrume.

Lagavulin (1816)
Il malto di Lagavulin è potente, torbato e fruttato.
Nel XIX secolo ci furono diverse battaglie legali con il vicino Laphroaig.
Sir Peter Mackie, dopo aver portato il distillatore a Lagavulin, si dice che abbia tentato di copiare lo stile di Laphroaig.
Dal momento che l’acqua e la torba di Lagavulin era diverse da quelle di Laphroaig, il risultato è stato diverso.

Laphroaig (1815)
Di Laphroaig dovremmo già sapere tutto…

Islay Centrale

Le due distillerie delle zona centrale di Islay producono un whisky corposo e mediamente torbato.

Bowmore (1779)
La distilleria di Bowmore, che si trova sulla riva sud-orientale del Loch Indaal, è una delle più antiche in Scozia, e si dice (ma senza alcuna prova storica) che sia stata fondata nel 1779.
La distilleria è di proprietà di Morrison Bowmore Distillers Ltd, una holding di proprietà della compagnia giapponese di bevande Suntory.
Come Laphroaig è una delle poche distillerie Scozzesi che malta direttamente in loco una percentuale (25%) di orzo.
Il carattere dei malti di Bowmore varia molto e mantiene un livello medio di torba.

Caol Ila (1846)
La distilleria prende il suo nome dal tratto di mare che separa Islay da Jura (The Sound of Jura).
Il malto di Caol Ila è prevalentemente utilizzato per produrre Blend e non viene maturato sull’isola di Islay.
Il malto di Caol Ila è torbato ma presenta note fruttate che si alternano a tracce di affumicato, carbone ed inchiostro.

Islay Nord

La zona Nord di Islay è quella che produce gli Whisky più delicati.

Bruichladdich (1881)
La distilleria – chiusa nel 1994 – è stata acquistata da Murray McDavid il 19 dicembre 2000 e completamente ristrutturato.
Jim McEwan, che aveva lavorato a Bowmore Distillery, è stato assunto come Distillery Manager.
Gli impianti sono stati completamente rimossi e ristrutturati da un team di ingegneri locali che in passato avevano lavorano nella distilleria.
Si tratta, si potrebbe dire, di una distilleria-museo che è ancora in funzione.
Oggi è famosa per produrre moltissime espressioni (è l’unica distilleria su Islay ad avere una propria linea di imbottigliamento sul posto), sempre legate a materia prima, tradizioni o fatti dell’isola di Islay.
Normalmente poco torbato, Bruichladdich è diventato famoso per avere prodotto il Octmore con torba più che doppia rispetto ad Ardbeg.

Bunnahabhain (1880)
La distilleria di Bunnahabhain produce uno dei più fini whisky di Islay; il suo sapore è notevolmente diverso dagli altri malti che si trovano sull’isola di Islay.
Per nulla torbato, ha note delicate di frutta secca.
Si affaccia su una stretta striscia d’acqua (The Sound Of Islay) con viste mozzafiato sui vicini Paps of Jura.

Kilchoman (2005)
La distilleria è completamente nuova ed ha iniziato la produzione nel giugno 2005, è stata la prima ed unica ad essere costruita sull’isola di Islay da oltre 124 anni.
La distilleria utilizza l’orzo coltivato in loco presso la Rockside Farm (maltato direttamente dalla distilleria), così come malto dal Port Ellen Maltings e intende rilasciare imbottigliamenti separati a seconda dell’origine del orzo.
Ha rilasciato il primo giovanissimo imbottigliamento di 3 anni nel Settembre 2009, per cui per ora non ha ancora un suo carattere.

Jura

Nella vicina isola di Jura, raggiungibile dalla terra ferma solo passando da Islay e famosa per la popolazione di 5000 cervi e 200 persone, si trova una sola distilleria.

Isle of Jura (1810)

A differenza di alcuni dei suoi più intensi vicini di Islay, Isle of Jura è un malto leggermente torbato, morbido, elegante e asciutto, con un sottile retrogusto di miele di acacia.

Contact to Listing Owner

Captcha Code