La Poncha da Madeira

La Poncha da Madeira

Dal diario di viaggio di Claudio Riva, whisky e dintorni


Fatta con il miele o con lo zucchero. Con il limone, con l’arancio o – mai borderline – con la maracuja. Bevuta in un cocktail bar, per strada, o meglio ancora in una qualche taverna frequentata dai locali. Rigorosamente pestata a mano con il tradizionale bastone di legno, il Caralhinho. Rigorosamente fatta con rum bianco di Madeira. Rigorosamente servita con lupini e arachidi. Ogni baia, ogni villaggio, custodisce la propria unica ricetta.

Signore e signori. La 𝗣𝗼𝗻𝗰𝗵𝗮 𝗱𝗮 𝗠𝗮𝗱𝗲𝗶𝗿𝗮!

Che abbia legami con il Ti’ Punch caraibico o che sia antesignana della miscelazione moderna, poco sembra importare agli abitanti dell’isola, impegnati a sorseggiarne importanti quantità e a indottrinare i turisti.

Il suggerimento di Leviedelrum.it – Marco Graziano è di fare una sosta 𝐀 𝐌𝐞𝐫𝐜𝐚𝐝𝐨𝐫𝐚, a Funchal di fianco al mercato. Provato. E riprovato. <3




Veloci appunti e qualche fotografia, importati da Facebook

Leggi su Facebook

 

ALTRI ARTICOLI

Comments

Leave a comment

Contact to Listing Owner

Captcha Code