Feis Ile 2024 #whiskybrunch

Feis Ile 2024 #whiskybrunch

 

Ieri abbiamo festeggiato il Feis Ile 2024 in sede a Molteno. I 25 amici del club – provenienti da tutto il Nord Italia (da Torino, passando attraverso la focaccia di Genova, sino a Bolzano e Gorizia) – hanno apprezzato la selezione degli imbottigliamenti del festival e il brunch organizzato da Serenella, Alice e Simone.

 

Feis Ile 2024, il Brunch

Il ricco Brunch è stato allietato da due drink preparati da Serenella.

 

Le palme di Islay sono affumicate

  • 4,5 cl Islay Rum
  • 2,5 cl succo fresco di lime
  • 1,5 cl sciroppo di zucchero

Realizzato con

Islay Rum { Barrel Aged }
Open Day sabato 25 maggio 2024
Distillato in Double Retort Pot Still, 46%, 70cl
Maturazione in botti di whisky torbato di Islay
£ 49 – edizione limitata

ha aggiunto un affascinante nota di fumo al profilo sour del Daiquiri.

 

Il rosso fuoco dei tramonti di Islay

  • 4,5 cl Fireside Whisky
  • 2,5 cl White Vermouth
  • 1 dash di Angostura

Realizzato con

Elements of Islay Fireside Feis Ile 2024 Exclusive
Open Day mercoledì 29 maggio 2024
Islay Blended Malt Scotch Whisky, 58.9%, 70cl
Un vat di Caol Ila affinato in Pedro Ximénez e Vino Rosso Spagnolo recharred con Bunnahabhain affinato in Sherry Oloroso
264 bottiglie

ha esaltato il carattere speziato, quasi piccante, del Fireside.

 

 

Feis Ile 2024, la degustazione

Il Feis 2024 ci ha regalato una selezione abnorme di imbottigliamenti affinati in vino Porto, tutti discreti, nessuno wow, esclusi dal tasting (il fatto che detesto Porto e torba non ha assolutamente influito sulle scelte del gruppo, ahahahah). Port Charlotte e Bunnahabhain sono stati giudicati deludenti e troppo cari. Risultato? Ne è uscita la degustazione Feis meno torbata della storia del club. Per il sottoscritto è stata l’occasione per rimettere il naso su queste meraviglie e per confermare le note che avevamo scritto live.

Dai 25 presenti abbiamo raccolto 23 “votazioni”. Come sempre, abbiamo chiesto con alzata di mano – una volta assaggiato il prodotto e conosciuto il costo di acquisto – chi avrebbe acquistato la bottiglia durante il festival. Il nostro personale… comperometro. 😊

Vincitore l’imbottigliamento di Ardnahoe (con standing ovation).

L’ordine di degustazione? Per età, gradazione alcolica o ppm? Mai troppo ragionato, il servizio ha seguito la successione degli Open Day.

Riportiamo di seguito le note emerse durante l’assaggio condiviso.

 

Hazelburn Open Day May 2024

Open Day giovedì 23 maggio 2024
8 anni, 52.8%, 35cl
Maturazione in botti ex-Bourbon e Oloroso
£ 35 – 2.200 bottiglie

Naso condizionato più dallo sherry che dal bourbon: noce moscata, chiodi di garofano, frutta secca, caramello, zabaione, gelato spagnola, uva sultanina, cuoio, trucioli di rovere, fragolina di bosco. Al palato secco, polvere di caffè, un pepe nero con una nota un poco piccante. Finale medio lungo, piacevole, menta, salvia e cappuccino.

Un Hazelburn non tradizionale, di facile bevuta.

Comperometro: 15/23

 

Kilkerran Open Day May 2024

Open Day venerdì 24 maggio 2024
20 anni, 49.2%, 35cl
Maturazione in botti ex-Rum ed ex-Bourbon
£ 140 – 432 bottiglie

Al naso arancia candita, sciroppo di zucchero bruciacchiato, una leggera sensazione di legno tostato, pesca, miele di rubinia.

Un dram complesso con una bevuta condizionata da un prezzo assurdo, non giustificabile.

Comperometro: 7/23

 

Lagavulin Feis Ile 2024

Open Day sabato 25 maggio 2024
Heavily Peated, 10 anni, 56.7%, 70cl
Maturazione in botti Refill, Heavily Charred & First Fill ex-Bourbon american oak hogshead
£ 175 – 1.800 bottiglie

Al naso ciliegia, vegetale, peperone, un pizzico di legno e di liquirizia. Torta al limone e cedro candito. Al palato molto fumo, abbastanza tagliente, torba salata, amaro di genziana, marmellata di ciliegia.

Un assaggio molto gradito, penalizzato da un costo elevato.

Comperometro: 10/23

 

Laphroaig Elements 2.0

Open Day martedì 28 maggio 2024
Extended Fermentation Process (115 ore), NAS, 59.6%, 70cl
£ 170 – Small Batch

Uno stile di Laphroaig di altri tempi, abbiamo aperto e condiviso un Laphroaig 10 anni 43% di fine anni ’90 per coglierne le similitudini. Un profilo soft di Laphroaig con un naso erbaceo, medicinale (cerotto) e persino floreale. Al palato torba sabbiosa, brezza marina e una nota minerale.

Sicuramente più intrigante (e didattico) rispetto al Cairdeas (che quest’anno era sostanzialmente un PX con tripla maturazione bourbon, quarter cask e sherry).

Comperometro: 11/23

 

Ardnahoe Feis Ile 2024

Open Day mercoledì 29 maggio 2024
5 anni, 59.3%, 70cl
Maturazione in First Fill e Refill Bourbon Barrels
£ 85 – 931 bottiglie

Al naso vaniglia dolce e albicocca. Al palato sale, acidità di limone, miele, frutta bianca sotto spirito. Finale molto lungo con tanta frutta gialla.

Premiata la volontà di Hunter Laing di proporre prodotti davvero pronti, un cinque anni che sembra molto più maturo, senza sparare a caso prezzi senza senso.

Comperometro: 23/23, un raro caso di standing ovation

 

Kilchoman Feis Ile 2024

Open Day giovedì 30 maggio 2024
100% Islay, Unpeated, 12 anni, 53.0%, 70cl
Maturazione in due Fresh Bourbon Barrel
£ 110 – 480 bottiglie

Rabarbaro, mandarino candito, zero torba. Una bella presenza di caramello salato, toffee. Lattico (kefir?).

Sorprendente, un ottimo dram che rappresenta a pieno lo stile agricolo e marino della distilleria, per nulla penalizzato dalla assenza di torba.

Comperometro: 15/23

 

ALTRI ARTICOLI

Comments

Leave a comment