Tamdhu

Tamdhu



Tamdhu rappresenta un museo industriale a cielo aperto ed è ancora ben conservato un Saladin Box, impianto per il maltaggio che fu utilizzato dagli anni ’50 e fu l’ultima distilleria ad utilizzarlo. Al momento solo alcuni produttori di malto utilizzano questo sistema ma nessuna distilleria lo ha ancora in funzione (Glen Ord lo ha demolito per ampliare la distilleria).

La distilleria è quasi sempre stata impiegata per fornire malto per il blending come il White Horse e il Vat 79. Il rilancio di Tamdhu coincide col passaggio alla Ian Macleod che ha riattivato la produzione e rinnovato completamente marchio e imbottigliamenti con un 10 anni e un Cask Strength.

STORIA

1897

La distilleria Tamdhu viene costruita da un consorzio di blender tra cui William Grant

1899

La Highland Distillers Co. acquista la distilleria

1911

La distilleria chiude per 2 anni

1927

La distilleria viene mothballed per 20 anni

1948

Tamdhu riprende a distillare

1950

La distilleria viene ricostruita e viene installata una Saladin Box

1972

Gli alambicchi passano da 2 a 4

1976

La distilleria rilascia un Tamdhu single malt 8 anni

1999

Edrington prende il controllo di Highland Distillers

2009

Edrington sospende le attività di Tamdhu

2011

La distilleria viene venduta a Ian Macleod Distillers, già proprietaria di Glengoyne

2012

Tamdhu riprende a distillare

2013

Viene ridisegnato il packaging degli imbottigliamenti ufficiali e viene rilascio il 10 anni

2018

Vengono demolite le Saladin Box, in disuso dall’ultima chiusura

2019

Viene inaugurato il cooperage per la riparazione e il controllo delle botti



Malt whisky
Speyside
1896
attiva
Ian Macleod Distillers
No
www.tamdhu.com
info@tamdhu.com
+44 (0) 1340 840695
Knockando, Morayshire AB38 7RP
Scotch whisky
Sorgente
Semi Lauter
Legno
9
6
3
3
Vapore

Contact to Listing Owner

Captcha Code