Glenturret

Glenturret

All’entrata, oltre che un gigantesco pennuto in metallo, campegga la scritta “la più vecchia distilleria di Scozia”. Siamo nel 1775 e una distilleria illegale, chiamata Hosh, gestita dalla famiglia Drummond  è già attiva in questa area.

Questo è quello che abbiamo sempre saputo e scritto. Con il cambio di proprietà del 2019 e il nuovo packaging sono improvvisamente comparsi documenti che hanno retrodatato la nascita della distilleria al 1763.

Diciamo che, per quanto controverso, non è l’unico primato che detiene Glenturret.

Essendo vicina alle due grandi città della Scozia attrae circa 100.000 visitatori l’anno ed è sede della Famous Grouse Experience, essendo il malto impronta del blended più venduto in “patria”.

Si tratta quindi di una grande distilleria moderna? Niente affatto. La produzione è molto limitata e anche molto tradizionale, essendoci tra l’altro l’unico esemplare di mash completamente fatto in modo manuale. Tra caseggiati bassi e molto vecchi campeggiano solo i ritocchi del negozio, del visitor center e della cafeteria, da poco restaurati.

La produzione della distilleria non è solo unpeated. Dal 2009 circa un terzo dello spirito arriva da un malto molto torbato (80 ppm) e viene utilizzato per produrre il whisky Ruadh Maor, usato per i blended.


STORIA

1763

Un contratto di affitto di Sir Patrick Murray di Ochtertyre fa riferimento alla Thurot Distillery, il primo nome conosciuto di The Glenturret.

1818

John Drummond ottiene la prima licenza regolare, valida fino al 1837

1826

La prima distilleria chiamata Glenturret viene attivata nell’area ma nel 1852 non compare più

1875

La distilleria, gestita da Thomas Stewart, prende definitivamente il nome di Glenturret

1903

La Mitchell Bros diventa proprietaria

1921

La produzione viene sospesa e i locali vengono usati solo come stoccaggio

1929

La Mitchell Bros viene messa in liquidazione, la distilleria viene smantellata e usata come deposito agricolo

1957

La distilleria viene riattivata da James Fairle e nel 1959 riprende a produrre

1981

Remy-Cointreau compra la distilleria e apre il visitor centre

1990

Highland Distillers diventa proprietaria

1999

Edrington e William Grant comprano Highland Distillers

2002

Viene inaugurata la Famous Grouse Experience, il visitor centre costato oltre 2 milioni di £

2019

Lalique Group e Hansjorg Wyss acquistano la distilleria

2020

Viene lanciato un nuovo core range



Malt whisky
Highland
1763
attiva
The Edrington Group
Si
www.thefamousgrouse.com
+44 (0) 1764 656565
The Hosh, Crieff, Perthshire Ph7 4HA
Scotch whisky
Loch Turret
Aperto
Legno
6
2
1
1
:

DAILY DRAM


Le distillerie più antiche di Scozia
Sab 2 Set 2023



CONSIGLI PER GLI ACQUISTI


Ruadh Maor 2012-2021, 8 anni, 70cl, 47.5% Carn Mor
55,58



Contact to Listing Owner

Captcha Code