Glen Spey

Glen Spey

La distilleria fu costruita nel 1878 come Mill of Rothes (lo stesso anno della sua vicina Glenrothes) da un commerciante locale di cereali, James Stuart, che fu proprietario anche di Macallan.

Cambio nome in Glen Spey nel 1887 quando Stuart acquisto Macallan e decise di vendere Glen Spey al produttore di gin londinese W&A Gilbey. Fu il suo primo acquisto "scozzese", seguito dalle distillerie Knockando e Strathmill. Glen Spey divenne casa del blended Spey Royal.

Il whisky di Glen Spey è un importante componente del blended J&B, uno dei più venduti blended scozzesi (10 anni fa era secondo solo a Johnnie Walker, nel 2015 è sceso alla quinta posizione).

Come per la vicina Glen Grant, gli alambicchi di Glen Spey montano un purificatore, un sistema che consente il riflusso nell'alambicco dei primi vapori che riescono a fuoriuscire, e questo allo scopo di ottenere uno spirito più leggero.

1878
James Stuart & Co. costruisce una distilleria a Rothes dal nome Mill of Rothes
1886
James Stuart acquista Macallan
1887
Il nome della distilleria diviene Glen Spey quando W. & A. Gilbey acquista la distilleria da James Stuart, divenendo così la prima azienda inglese a possedere una distilleria scozzese
1920
Un incendio danneggia la distilleria
1962
W. & A. Gilbey si unisce con United Wine Traders per formare la International Distillers & Vintners (IDV)
1970
Gli alambicchi passano da 2 a 4
1972
IDV viene acquistata da da Watney Mann che a sua volta viene rilevata da Grand Metropolitan
1997
Guiness e Grand Metropolitan si fondono per dare vita a Diageo
2001
Viene rilasciato un 12 anni nella serie Flora & Fauna
Malt whisky
1.400.000
Speyside
1878
attiva
Diageo
No
www.malts.com
+44 (0) 1340 832000
Rothes, Morayshire AB38 7AU
Scotch whisky
Doonie Burn
Lauter
Acciaio
8
4
2
2
Vapore