Brora

Brora

Brora, assieme a Port Ellen e Rosebank, è probabilmente una delle distillerie che ha lasciato più orfani, anche se quasi tutti l'hanno riscoperta postuma e addirittura dopo che ne fu "usurpato" il nome da Clynelish, dopo la prima chiusura del 1968. Proprio Clynelish è stato il suo nome per quasi 150 anni, tanto che alla apertura della nuova Clynelish. Old Clynelish riapre nel 1969 col nome di Brora e producendo malto molto torbato, soprattutto nei primi anni. Inutile dire che fu chiusa nel 1983 e da allora numerosi imbottigliamenti indipendenti ma anche ufficiali, a partire dai Rare Malts, si sono susseguiti. Da diversi anni si dice che oramai siano rimasti pochi barili, quasi tutti in mano agli imbottigliatori indipendenti, tuttavia Diageo rilascia nelle Special Releases qualche migliaio di bottiglie a prezzo salato.

1819
La distilleria viene creata dal Marquess of  Stafford (Duca di Sutherland) col nome di Clynelish
1846
Subentra la famiglia Lawson
1896
James Ainslie e John Risk acquistano la distilleria
1912
John Risk e la DCL si uniscono e creano la Clynelish Distillery Co. Ltd.
1925
DCL prende il controllo completo della distilleria
1968
Una nuova moderna distilleria (la Clynelish 2) viene costruita accanto alla vecchia Clynelish che viene chiusa
1969
La vecchia Clynelish riapre
1972
Si inizia a produrre malto molto torbato
1975
Il nome della distilleria viene cambiato in Brora
1977
Viene interrotta la produzione (anche se occasionalmente e per brevi periodi riprenderà negli anni succesivi)
1983
La distilleria Brora viene chiusa
Malt whisky
Highland
1819
chiusa
Diageo
No
Brora, Sutherland KW9 6LB
Scotch whisky
2
1
1
Vapore