Crema mascarpone e whisky

Crema mascarpone e whisky

Crema mascarpone e whisky

La crema al mascarpone è una preparazione classica della pasticceria, sotto Natale e Capodanno è usata come accompagnamento al panettone. Facile seguire la ricetta della nonna, che consigliava sempre l’aggiunta di qualche cucchiaio di marsala, usando al suo posto il nostro whisky preferito. Vediamo come la interpretiamo noi.

  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 0 minuti
  • Tempo di riposo: 60 minuti
  • Dosi: 4 persone
  • Difficoltà: facilissima
  • Calorie: 360, ma a Natale non si contano
  • Categoria: dolci

 

 

Gli ingredienti

Di seguito gli ingredienti:

  • Mascarpone 500 g
  • Zucchero 125 g
  • Tuorli 4
  • Acqua 50 g
  • Whisky 5 cl

La presenza del distillato crea parecchio scompiglio, l’alcol rende la crema troppo liquida e il risultato è spesso poco gradevole, al gusto e alla vista. Vedremo quali precauzioni prendere.

Per la stessa ragione non usiamo gli albumi, visto che preferiamo una crema con una maggiore consistenza. Possiamo montare gli albumi a neve, con l’aggiunta di zucchero a velo e di un cucchiaino di polvere di caffè, per ottenere in forno delle deliziose piccole meringhe.

Uova e mascarpone devono essere usati a temperatura ambiente.

 

La preparazione

Togliamo un po’ di alcol al whisky. Eresia? È la via più efficace per il suo matrimonio con la crema, la presenza di alcol è spesso poco gradevole. Impensabile mettere il whisky in un pentolino e alzare la fiamma, meglio essere più delicati e preservare tutti i suoi infiniti aromi: usiamo il bagnomaria.

Versiamo il whisky in un piccolo bricco di ceramica, tipo quelle per il servizio del latte per il caffè; in sua assenza un piccolo mug può andare bene. Mettiamo sul fuoco un pentolino con abbondante acqua, metà livello, alziamo la fiamma sino all’ebollizione. A questo punto spegniamo la fiamma e appoggiamo il piccolo bricco nel pentolino. Dopo qualche secondo inizieremo a sentire i vapori alcolici, sarà sufficiente 1 minuto per sentire svanire la parte alcolica e iniziare a percepire gli aromi dolci del whisky. A questo punto togliamo il bricco e versiamo il whisky in un bicchiere e lasciamolo raffreddare per qualche minuto.

Prepariamo lo sciroppo. Versiamo in un pentolino l’acqua e lo zucchero, mescoliamo bene e mettiamo sul fuoco a fiamma media. Portiamo a bollore, continuando a mescolare, abbassiamo la fiamma, e aspettiamo circa 2 minuti. Lo sciroppo sarà pronto quando si formeranno tante piccole bollicine bianche.

Quando abbiamo abbassato la fiamma, due minuti prima dell’ottenimento dello sciroppo, mettiamo i 4 tuorli in un recipiente e iniziamo a montarli con una frusta elettrica. A sciroppo pronto iniziamo a versarlo molto lentamente, a filo, sui tuorli, continuando a montarlo con la frusta a velocità minima, sino al completo raffreddamento. Questo ci consente di pastorizzare le uova, anziché usarle a crudo.

Ammorbidiamo in una ciotola il mascarpone, aggiungiamo il composto dei tuorli, il bicchiere di whisky e mescoliamo con una spatola, dal basso verso l’alto per mantenere la cremosità.

 

Lasciamo riposare la crema al mascarpone in frigorifero per 1 ora, prima di servirla.

Accompagnare ad una fetta di panettone, senza aggiungere cacao in polvere o altre spezie. Niente moscato nel bicchiere, meglio un dram dello stesso whisky usato per la crema.

 

Quale whisky?

Qui gli esperti siete voi! Siccome il Natale è convivialità, è bene non fare scelte estreme. La torba non ci azzecca niente, gli aromi speziati di una maturazione in botte di sherry sono molto natalizi, ma la dolcezza di una classica maturazione in ex-bourbon è spesso l’accoppiata vincente. Siccome i momenti per fare festa non mancano e la ricetta è molto semplice, possiamo fare più esperimenti ed eleggere la migliore crema mascarpone e whisky. Stanchi del panettone? Si ricomincia da capo con il pandoro!

Qualche consiglio dallo shop.

 

 

 

ALTRI ARTICOLI

Comments

Leave a comment

Contact to Listing Owner

Captcha Code